0
NEWS N.14 – 2012

news n. 14 – 13 Marzo 2012

13 Marzo 2012
TUTELA AMBIENTALE E LEGALITA’

Invitiamo a riflettere sul fatto che l’educazione alla tutela ambientale – custodia del creato – non può non coincidere con l’educazione alla legalità: ponendo il rispetto della legge a fondamento del valore dell’individuo e della società, in una visione democratica, democrazia che è tale solo nel rispetto delle leggi.

Il più alto esempio in questa prospettiva è quello di Socrate,  che beve la cicuta per rispettare la norma, pur ingiusta che lo condanna (non temano gli educatori di offrire alla riflessione dei giovani esempi alti…in un periodo di  esempi negativi e crisi etica come questo ne hanno bisogno estremo, debbono capire la differenza fra bene e male!) .

Dobbiamo riportare alla coscienza di tutti Noi una verità lapalissiana: in democrazia ciò che è stabilito secondo le norme vale per tutti e non può esser messo in discussione se non con gli strumenti che offre la legalità: dai ricorsi alla presentazione di leggi di inziativa popolare ai referendum.
La protesta, pacifica e secondo legalità, è certo ammissibile ma non né ammissibile, in democrazia, che passi l’idea che per protestare sia legittimata l’illegalità.
Blocchi stradali, occupazioni di stazioni ferroviarie, arrampicate sui pali ed incatenamenti non sono legali; tantomeno violenze verbali e fisiche!
Lo Stato democratico che punisce un singolo comportamento illegittimo ma tollera quelli collettivi non è uno Stato democratico, è una parvenza demagogica di stato democratico. Gli educatori debbono far ben capire ai giovani che la protesta non legittima l’illegalità di nessun tipo, altrimenti non formiamo cittadini ma accozzaglia.

Ecco allora inequivocabilmente che le proteste violente e l’istigazione a farle dei così detti No Tav non sono da Noi condivise  – pur avendo qualche perplessità sull’opera siamo favorevoli a che sia effettuata poiché decisa secondo le norme vigenti da chi ha il potere di assumere decisioni -. Siamo contro la vivisezione ed il maltrattamento degli animali ma siamo contro gli atti violenti posti in essere da animalisti che per l’amore verso gli animali si sentono legittimati a devastare allevamenti o altre azioni illegali.

L’illegalità non paga mai e va sempre condannata, non esiste l’illegalità a fin di bene!
Facciamolo capire  bene ai nostri giovani, capiamolo Noi educatori innanzi tutto.

Fondazione SORELLA NATURA
Roberto Leoni
presidente

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.