1
News n. 7 #TORNARE A EDUCARE …

#TORNARE A EDUCARE …

Forse qualcuno fra i nostri 25 lettori (una volta avevo usato questa espressione presa a prestito dal Manzoni e ricevetti una telefonata da una D.S. che mi disse: “ ma no non siamo solo 25 lettori saremo almeno centinaia …”…) avrà notato che le news di questo ottavo anno di Ambientiamoci a Scuola sono meno frequenti che non nel passato.

Si tratta di una scelta per evitare le ridondanze di questo periodo: dal 22 Marzo ad oggi si sono succedute molteplici “Giornate” … degli Oceani, della Terra … ed altre ne arriveranno; iniziative a iosa fatte di stand, laboratori, concerti, fiaccolate … chi più ne ha più ne metta … che hanno bombardato scuola e società veicolando l’idea che i “clamori” – per carità tutti a fin di bene, ci mancherebbe – servano ad educare: alla tutela dell’ambiente (preferiamo dire Creato, è altra cosa). Non ne siamo convinti e quindi abbiamo scelto di esser taciturni … intanto abbiamo realizzato il nuovo sito web di FSN, portato avanti progetti concreti come quello delle Guardie Ambientali Volontarie Custodi del Creato, albedo, giardino degli amici del creato.

In questi mesi di clamori, di enfatizzazione delle cattive notizie come “il bullismo” che va in TV e genera effetto di imitazione (anche se il problema è più profondo), delle tenzoni fra i nuovi Masaniello e Cola di Rienzo (durarono poco e finirono male), abbiamo lavorato per porci in grado di rendere sempre più serio il lavoro di FSN, per dare risposte oggettive, eticamente e scientificamente fondate, alle questioni ambientali: che sono poi economiche, legali, civili … ed abbiamo costituito il Comitato Scientifico di FSN con oltre 40 professori universitari, che potranno dare risposte serie alle domande serie che vengono dalla Scuola e dalla società, famiglia in primis, e cercare di far capire che la soluzione dei problemi non viene dalle Giornate, dalle Manifestazioni, dai Concerti, dalle Fiaccolate: anzi tutte queste cose rischiano di incrementare la superficialità.

Presenteremo il Comitato Scientifico il 19 Maggio in Pontificia Accademia delle Scienze.

Chi vorrà saperne di più troverà notizie su questo sito.

Concludiamo ricordando che etica e scienza non sono democratiche, nel senso che se anche la maggioranza dicesse, ad esempio, che l’eutanasia sia un bene questa eticamente resterebbe un male; se la maggioranza dicesse che la Terra è piatta questa resterebbe sferica.

Speriamo che dopo gli emuli di Masaniello e Cola di Rienzo non debba tornare un nuovo Savonarola (finì male anche lui). Per evitarlo? #tornare ad educare!!!

Roberto Leoni

1 commento:
  • Roberto

    Concordo col presidente Leoni e ricordo un pensiero dell’allora il Cardinale J. Ratzinger nell’omelia della Messa Pro eligendo Romano Pontifice del 18.04.2005: “Il mondo e la cultura contemporanea non si pongono più come obiettivo ‘la ricerca del bene, ma quella del potere, o piuttosto dell’equilibrio dei poteri. Alla radice di questa tendenza vi è il relativismo etico, in cui alcuni vedono addirittura una delle condizioni principali della democrazia, perché il relativismo garantirebbe la tolleranza e il rispetto reciproco delle persone. Ma se fosse così, la maggioranza di un momento diventerebbe l’ultima fonte del diritto’. ‘La storia dimostra con grande chiarezza che le maggioranze possono sbagliare. La vera razionalità non è garantita dal consenso di un gran numero, ma solo dalla trasparenza della ragione umana alla Ragione creatrice e dall’ascolto comune di questa Fonte della nostra razionalità’. (http://www.korazym.org/12782/benedetto-xvi-e-la-buona-battaglia-contro-il-relativismo/)

Commenta:

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.