facebook
 sorella natura twitter
segui la FSN sui Social

Iscrizion
i alla fondazione sorella natura

link per iscrizione e cancellazione newsletter


 
 
Documentazione

Il Codice 338



La Fondazione Sorella Natura ha stampato in Fac Simile, la prima volta in 8 secoli, il Codice 338 che contiene le più antiche fonti Francescane, scritti autografi di San Francesco di Assisi e la prima stesura del Cantico delle Ceature.
La presentazione ufficiale della Stampa in fac simile del Codice 338 è avvenuta il giorno 11 maggio 2004 alle ore 17 presso la Pontificia Università Lateranenze di Roma alla presenza di S.Rev.ma Card. Giovanni Battista Re. L'evento è aperto al pubblico.

Scarica la nuova presentazione illustrata

  S.S. Papa Giovanni Paolo II riceve il fac simile del CODICE 338 dalle mani del Prof. Roberto Leoni Presidente della Fondazione, al suo fianco Monsignor Massimo Maghagnin assistente nazionale della Fondazione e Antonio Greco Vice Presidente vic. della Fondazione.
     
  Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano riceve il fac simile del CODICE 338 dalle mani del Prof. Roberto Leoni Presidente della Fondazione, in occasione del precetto Pasquale del 17 Aprile 2014.


codice 338



Presentazione di S.Rev.ma Card. Giovanni Battista Re


Il Codice 338, contenente le prime, e pertanto più antiche, fonti francescane, è certamente uno dei libri più importanti del movimento francescano, per il quale si può dire che si tratta di un testo sacro, ed è da annoverare tra i codici preziosi del cristianesimo e della storia dell’umanità.
Fra i vari documenti contenuti nel Codice 338 spicca la prima stesura del Cantico delle Creature, detto anche Cantico di Frate Sole, che è fra i primi componimenti poetici in lingua italiana e un’altissima espressione del corretto rapporto fra l’uomo e il creato, nella lode al Creatore.
Questo prezioso testo, per circa otto secoli, è stato custodito dai Frati Francescani del Sacro Convento di San Francesco in Assisi e solo un limitato numero di studiosi ha avuto, nel tempo, l’opportunità di consultarlo.
Oggi la Fondazione Sorella Natura ne ha realizzato la stampa in fac simile rendendo così accessibile a molti, e non solo ad alcuni studiosi, la possibilità di consultare, studiare, ammirare e avere questo testo. È un’iniziativa che ha suscitato vivo compiacimento.
La prima copia è stata donata, nell’udienza del 26 novembre del 2003, al Santo Padre che ha apprezzato questa riproduzione.
Ogni convento francescano nel mondo sta chiedendo di avere una copia di questo Codice, in cui sono le origini del francescanesimo.
La Fondazione Sorella Natura si sta impegnando con serietà e tensione morale nella diffusione di una sana ecologia e di una cultura ambientale che trae ispirazione da San Francesco d’Assisi e mira a favorire uno sviluppo sostenibile.
Tra le sfide più gravi che incombono sul futuro dell’umanità è da annoverare quella dei rapporti fra gli esseri umani e l’ambiente. Il mondo è stato affidato all’uomo e alla donna perché lo custodissero e lo coltivassero per le generazioni di oggi ma anche di domani.
L’umanità ha un futuro solo se il Creato ha anch’esso un futuro. Occorre pertanto intensificare gli sforzi per creare una mentalità di rispetto dell’ambiente e della natura come un bene di tutti.
Incoraggio la Fondazione Sorella Natura nel suo impegno in tale senso.
Sorella Natura sa di essere una realtà piccola e che, pertanto, il suo contributo sarà limitato, ma anche un contributo limitato può aiutare a camminare in una strada che conduce lontano.

Giovanni Battista Re
Cardinale di S.R.C.



___________________

Lunedì 28 Novembre 2011
UDIENZA CON BENEDETTO XVI

(Articolo de L'Osservatore Romano)

Il saluto del cardinale Rodríguez Maradiaga Antiche pagine francescane in dono al Pontefice Pagine che custodiscono le più antiche fonti francescane, scritti autografi del poverello di Assisi e la prima stesura del «Cantico delle creature»: Benedetto XVI ha potuto sfogliarle stamane, lunedì 28 novembre, grazie al dono offertogli dalla Fondazione Sorella Natura.

Codice338

Si tratta di una copia in facsimile del Codice 338, testo risalente al 1200, conservato nel Sacro Convento di San Francesco, che contiene anche scritti di santa Chiara.

> leggi l'articolo completo de L'Osservatore Romano

freccia Chi fosse interessato
ad averne un copia
(l’edizione è fuori commercio)
scriva una mail a: segreteria@sorellanatura.org


© 2007-2012 F. Sorella Natura